Uncategorized

Prestiti per Protestati e Cattivi Pagatori

Piccoli Prestiti veloci a Protestati e finanziamenti a Cattivi Pagatori

Anche se sei stato segnalato come Cattivo Pagatore hai ancora la possibilità di accedere al credito.

Il cattivo pagatore è la persona che, non essendo stata puntuale nei pagamenti di un prestito o di una qualunque altra forma di finanziamento come carte di credito, mutui o finanziamenti finalizzati all’acquisto di un bene, viene segnalato nelle banche dati della banca d’italia.Le principali banche dati sono:

  • CRIC (centrale rischi importi contenuti)
  • CR ( centrale rischi)
  • CAI (centrale allarme interbancaria)

Spesso, soprattutto in questo periodo di crisi, basta risultare non puntuali con il pagamento di due singole rate per essere censiti nelle banche dati.

Una volta inseriti in queste banche dati risulta essere molto difficile accedere nuovamente al credito; l’unica soluzione sembra essere quella di presentare delle garanzie reali molto forti come fidejussioni a deposito o mediante l’utilizzo di vincoli sulla busta paga. Per cancellare le segnalazioni è necessario portare a termine il finanziamento che ha dato via agli allarmi bancari ma spesso le tempistiche sono molto lunghe. Altre possibilità per chi viene censito come cattivo pagatore è quella di ricorrere al microcredito che permette l’accesso al credito dove enti statali sono impegnati come garanti; è questa una soluzione che viene adottata come una sorta di ammortizzatore sociale verso le imprese e i privati che versano in cattive condizioni. Una problematica legata al settore dei cattivi pagatori è la grande rigidità degli istituti bancari, infatti sembra un esagerazione che il mancato pagamento di una o due semplice rate di un prestito che può essere anche di importi inferiori ai €10.000 rappresentino una situazione allo stesso livello di protestati o stati di insolvenza per centinaia di migliaia di euro.

Finanziamenti regionali: Torino, Rome, Napoli, Bergamo, Catania, Palermo, Bologna